Lo statuto

Cap. 1 DENOMINAZIONE, NATURA, FINI

 

Art. 1 Denominazione e natura.

Il gruppo Sotto il monte Solare (nel seguito del presente statuto indicato come “Associazione”) è un’Associazione apolitica, apartitica e senza fini di lucro.

Il logo dell’Associazione è un sole striato di rosso e di giallo con la scritta “Sotto il Monte Solare”.

Art. 2 Fini

L’Associazione si costituisce per le seguenti finalità:

  1. Promuovere lo sviluppo delle energie rinnovabili e il risparmio energetico.
  2. Approfondire in maniera concreta le tematiche del risparmio energetico.
  3. Confrontare i diversi approcci teorico pratico delle varie tipologie delle fonti energetiche e proporre le soluzioni più idonee ed ecocompatibili.
  4. Supportare i cittadini nell’accesso e nella realizzazione di impianti di energia rinnovabile.
  5. Informare della tecnologia dei mezzi di trasporto a basso impatto ambientale.
  6. Promuovere una coscienza ecologica.
  7. Diffondere l’associazionismo sui temi delle energie rinnovabile e sul risparmio energetico.

Art. 3 Struttura e sede

L’Associazione ha sede presso il domicilio del Presidente in carica.

Art. 4 Durata

L’Associazione ha durata illimitata. Può essere sciolta su deliberazione di un’assemblea straordinaria appositamente convocata. In questo caso, affinché l’assemblea straordinaria sia validamente costituita, deve esserci la presenza della maggioranza qualificata di due terzi dei soci, anche per delega, nella prima convocazione e con qualsiasi numero di soci presenti in seconda convocazione. L’assemblea delibera a maggioranza semplice dei presenti.

Cap. 2 SOCI

Art. 5 Categorie di soci

Nell’Associazione sono previste le seguenti categorie di soci:

  1. Soci fondatori: sono quelli che hanno costituito l’Associazione.
  2. Soci onorari: personalità italiane e straniere che abbiano dato particolare contributo alle tematiche oggetto di interesse dell’Associazione; non hanno diritto al voto, ma sono eleggibili alle cariche sociali.
  3. Soci sostenitori: persone che hanno interesse per le fonti rinnovabili e per le tematiche del risparmio energetico, hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali.

Il Consiglio Direttivo delibera discrezionalmente sull’ammissione dei soci, che deve avvenire tramite la presentazione di una scheda di adesione controfirmata da un socio.

Art.6 Doveri

Ogni socio si impegna a contribuire al perseguimento delle finalità indicate nell’articolo 2.

Tutte le cariche elettive all’interno dell’Associazione sono assunte a titolo gratuito, salvo il rimborso di spese approvate anche successivamente dal Consiglio Direttivo e documentate.

Tutti i soci, ad eccezione di quelli onorari, sono tenuti al pagamento della quota associativa annuale.

Si decade dalla qualifica di socio per dimissioni, per morosità superiore ad un anno o per decisione dell’assemblea dei soci, proposta dal direttivo, quando motivi di particolare gravità lo richiedano oppure per atteggiamenti contrari alle finalità dell’Associazione o lesivi della sua immagine.

Cap. 3 ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Art. 7 Organi.

Sono organi dell’Associazione:

  • L’Assemblea dei soci
  • IL Consiglio Direttivo
  • Il Presidente

Art. 8 Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci è convocata almeno annualmente dal Presidente o, in caso di suo impedimento, dal Consigliere da lui delegato, ovvero dal Consigliere con più anzianità di appartenenza all’Associazione.

L’Assemblea dei soci è convocata in via straordinaria dal Presidente su richiesta scritta di almeno un terzo dei soci oppure dal Consiglio Direttivo.

La comunicazione della convocazione avviene a mezzo elettronico (e-mail) da inviare ai soci almeno dieci giorni prima dell’assemblea e con la pubblicazione dell’invito sul sito dell’associazione.

L’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza, in prima convocazione, dalla metà dei soci e, in seconda convocazione, con qualunque numero di presenti.

Hanno diritto di voto deliberativo solo i soci in regola con il versamento della quota associativa.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono raccolte nel libro dei verbali (libro dell’Assemblea) e firmate dal Presidente e dal Segretario della seduta.

L’Assemblea delibera a maggioranza semplice dei partecipanti con diritto di voto. Dal calcolo del quorum previsto per la maggioranza sono escluse le astensioni.

Ogni socio può ricevere per iscritto la delega a votare da parte di un solo altro socio.

Art. 9 Compiti dell’Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci, convocata in via ordinaria ha il compito di:

  1. Approvare nelle sue linee fondamentali il piano di lavoro da affidare per l’esecuzione al Consiglio Direttivo.
  2. Approvare il resoconto delle attività dell’Associazione.
  3. Approvare il bilancio consuntivo dell’Associazione.
  4. Deliberare sulle proposte del Consiglio Direttivo.
  5. Deliberare eventuali modifiche da apportare allo Statuto.
  6. Nominare soci onorari.
  7. Eleggere il Presidente e il Segretario di seduta.
  8. Eleggere i membri del Consiglio Direttivo.
  9. Stabilire la quota annuale dell’Associazione.

Art. 10 Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto da sette soci e resta in carica due anni.

E’ eletto da tutti i soci, presenti in assemblea o con delega.

Il Consiglio Direttivo elegge al suo interno, con la maggioranza dei voti, il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario, il Tesoriere e tre Consiglieri.

Art. 11 Compiti del Consiglio Direttivo e funzioni dei suoi membri.

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione e delibera a maggioranza; in caso di parità il voto del Presidente ha valore doppio.

Per la validità delle deliberazioni del Consiglio Direttivo è richiesta la presenza di almeno quattro dei suoi componenti.

Per la funzione del Presidente dell’Associazione si rimanda all’art.12.

Il Vicepresidente sostituisce il Presidente in caso di temporaneo impedimento o per delega dello stesso e ha inoltre la funzione di coordinare le attività organizzative dell’Associazione.

Il Segretario è responsabile: del libro dell’assemblea, del libro dei soci, del libro delle riunioni del Consiglio Direttivo e raccoglie la documentazione delle attività dell’Associazione.

Il Tesoriere è responsabile del bilancio annuale, delle quote associative, del libro della contabilità.

Il Consigliere partecipa alle decisioni del Consiglio Direttivo verificandone la corretta procedura di deliberazione.

 

Art. 12 Presidente del Consiglio Direttivo.

Il Presidente del Consiglio Direttivo è il rappresentante legale dell’Associazione anche di fronte a terzi ed in giudizio. Egli resta in carica fino al compimento del mandato del Consiglio Direttivo (due anni).

Il Presidente del Consiglio convoca e presiede il Consiglio Direttivo, ne fa eseguire le deliberazioni e firma gli atti e i documenti ufficiali.

Nell’adempimento delle sue funzioni, il Presidente del Consiglio Direttivo può, per singoli atti o per singole sedute del Consiglio Direttivo o dell’Assemblea, ricorrere alla delega per iscritto nei confronti di un altro membro del Consiglio Direttivo.

 

Cap. 4 PATRIMONIO

Art.13 Patrimonio

L’Associazione ha un proprio patrimonio costituito da:

  1. L’importo delle quote annuali fissate dall’Assemblea.
  2. Donazioni, lasciti, oblazioni di enti o singoli cittadini o istituzioni.
  3. Eventuali residui derivanti dall’esercizio delle attività sociali.

Art.13 Bis

  1. L’associazione ha l’obbligo di investire l’eventuale avanzo di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste.
  2. L’associazione non può, in nessun caso, distribuire i proventi delle attività fra gli associati, anche in forme indirette, detti proventi dovranno essere impiegati esclusivamente per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle direttamente connesse .
  3. L’associazione ha l’obbligo di devoluzione del patrimonio, in caso di scioglimento, ad altra Associazione e/o ente che operi a fini di utilità sociale.

Art. 14 Esercizio finanziario

L’esercizio finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Libri obbligatori sono: Il libro dell’Assemblea, il libro delle riunioni del Consiglio Direttivo, il libro dei soci, il libro della contabilità.

Art. 15 Entrata in vigore

     Il presente statuto entra in vigore al momento della sua registrazione. (registrazione avvenuta il 17/10/2007)

Modifica: Statuto modificato con delibera assembleare, ordinaria e straordinaria, del 17 Febbraio 2012

Torna su